Come migliorare il microbiota intestinale

Non molto tempo fa, il   mal di testa e l'infiammazione cronica erano considerati "normali " nella nostra vita quotidiana ....

Non molto tempo fa, il  mal di testa e l'infiammazione cronica erano considerati "normali " nella nostra vita quotidiana . Ci sono altre condizioni come queste che non abbiamo capito per molto tempo ... fino a quando non abbiamo fatto un tuffo più profondo nella complessità del microbioma intestinale.

Man mano che emergono ulteriori prove e la nostra comprensione di ciò che accade nell'intestino diventa più profonda, è diventato molto evidente che la salute del nostro intestino, in larga misura, influisce su molti altri aspetti della nostra  salute. Quello che sto dicendo è che cercare modi per migliorare il microbiota intestinale può semplicemente cambiarti la vita . 

IL RUOLO DEL MICROBIOTA

Il tratto digestivo non è solo dove il cibo viene digerito e assorbito ma svolge effettivamente un ruolo vitale nella salute mentale, nell'immunità e nel metabolismo. Il modo in cui il nostro intestino può avere un tale impatto su così tante aree della nostra salute dipende dal microbiota intestinale .L'intestino è pieno di una variegata comunità di diversi tipi di batteri che alcuni dicono superano di numero le cellule del nostro corpo con un rapporto 10 a 1! Quando si tratta di assumere il controllo del microbiota per una salute migliore, la chiave è la diversità e il giusto equilibrio. I suggerimenti delineati in questo articolo sono orientati a migliorare questi aspetti del microbiota intestinale in base a ciò che attualmente conosciamo scientificamente


EVITA I KILLERS DEI TUOI BATTERI AMICI 

Mentre ci sono molte cose che puoi fare per migliorare attivamente il tuo microbiota, la prima cosa che devi fare è eliminare tutti i fattori che lo potrebbero danneggiare. Questi includono :  antibiotici, dolcificanti artificiali ,  prodotti industriali, zucchero, prodotti non biologici, OGM e ambienti eccessivamente sterilizzati.È ormai ampiamente compreso come gli antibiotici distruggano sia i batteri buoni che quelli cattivi nell'intestino che possono portare a disbiosi o infezioni opportunistiche. Forse ciò che è meno comunemente noto è come lo zucchero e i dolcificanti artificiali (la stivia per esempio)  tendano a sostenere una crescita eccessiva di batteri indesiderati che possono portare a cravig da zucchero , brain fog, aumento del rischio di obesità e altro ancora.Gli alimenti non biologici e OGM sono dannosi per livelli notoriamente elevati di glifosato. Il glifosato è un pesticida estremamente problematico con una lunga lista di reazioni avverse nel corpo. In termini di microbiota, è stato scoperto che il glifosato danneggia il rivestimento intestinale, allentando le giunzioni tra le cellule (portando a perdite intestinali) e contribuendo a una crescita eccessiva di batteri dannosi. Infine, è importante non sterilizzare eccessivamente tutto ciò che ti circonda. Raccogli molta diversità microbica dal mondo che ti circonda e questo aiuta il tuo corpo a regolarsi nel suo ambiente. Tratterò di nuovo più avanti in questo articolo. 


STOP ALLO ZUCCHERO !

Anche se ho già menzionato lo zucchero, probabilmente vale la pena menzionarlo di nuovo. È molto difficile ottenere un microbiota sano consumando regolarmente grandi quantità di zucchero , cibi industriali, cereali o frutta . Gli zuccheri a digestione rapida quando consumati in realtà  alimentano batteri cattivi e lieviti  come  la candida .Questo lievito  è generalmente presente in piccole quantità, ma una sua crescita eccessiva può portare a cravig da zucchero e brain fog, e. La cosa migliore da fare qui è davvero concentrarsi sulla riduzione del consumo di zucchero da tutte le fonti, compresi i cereali ( considerati da molti benefici) e frutta.  Optare invece per gli alimenti nella sezione successiva.

PiU' FIBRA PER TUTTI 

Invece di mangiare molti cibi ricchi di zuccheri, optare invece per cibi ricchi di fibre. La fibra è un prebiotico perché i batteri intestinali benefici come i lattobacilli  e i  bifidobatteri si nutrono effettivamente di alimenti fibrosi. Supportare la crescita dei batteri benefici aiuterà anche a controllare la crescita di batteri nocivi.Un apporto sano di fibre aiuterà anche a mantenere sano il tratto digestivo migliorando il passaggio dei rifiuti in modo più tempestivo. Il cibo che si trova nel tratto digestivo troppo a lungo può iniziare a putrefarsi, creare tossine dannose e alimentare i batteri indesiderati nell'intestino.Alcuni dei miei cibi ricchi di fibre preferiti includono avocado , bacche, verdure crocifere come broccoli e cavoletti di Bruxelles, semi di chia e verdure a foglia verde. Molti frutti sono anche ricchi di fibre ma tendono a contenere molto zucchero. I nostri  frutti preferiti ad alto contenuto di fibre che hanno meno probabilità di nutrire i batteri indesiderati nell'intestino sono mele, avocado, mango e frutti rossi Alcune ricerche recenti hanno dimostrato che le diete povere di fibre non solo possono far morire di fame batteri intestinali, ma anche contribuire a degradare la barriera mucosale lungo il rivestimento intestinale. Quindi attenzione !!!! 

ALIMENTI FERMENTATI E PROBIOTICI

Può essere utile iniziare a introdurre nella tua dieta verdure fermentate  o cibi fermatati come: crauti, yoghurt fermentato 24 h, kvass, kimchi,kefir, etc.. L'inserimento giornaliero di questi alimenti accelererà la crescita batterica sana e promuoverà un microbioma florido e diversificato. Alcuni dei nostri cibi fermentati preferiti sono il kefir di acqua di cocco, crauti, sottaceti (fermentati non in salamoia) e il fervida. Questi alimenti in realtà hanno una serie molto diversificata di batteri che va ben oltre ciò che la maggior parte dei probiotici può darti. Non è di certo con gli integratori di probiotici che si  modifica  la flora intestinale in quanto devono superare l'acido dello stomaco, trovare un ambiente ospitale e in più devono scontrarsi contro i batteri residenti. Inoltre abbiamo oltre 500 specie di ceppi nell'intestino non una decina. I probiotici sono utili solo in caso di terapia antibiotica. E' solo con un alimentazione specifica e con un'integrazione mirata che puoi  portare l'intestino in eubiosi alimentando i batteri che già abbiamo senza cercare di introdurne nuovi per via orale e alimentando le cellule intestinali per portare il digerente verso un pH più alcalino (che non ha nulla a che vedere con alimenti acidi o alkalini)


DIGIUNO INTERMITTENTE

Il digiuno in genere non viene considerato un metodo per migliorare il microbiota, ma pensiamo che possa essere una strategia potente. Abbiamo scoperto che quelle persone con squilibri batterici nell'intestino spesso hanno infiammazione intestinale e bassa immunità.Questo spesso viene accompagnato da una leali gut sindromeDurante il digiuno permetti al tuo tratto digestivo di curare qualsiasi danno che è stato fatto aumentando l'immunità. Durante questo periodo, puoi consumare molta acqua con aceto di mele o di limone per migliorare ulteriormente la salute dell'intestino o consumare del brodo di ossa/pollo ricco di nutrienti . Fare un brodo di ossa/pollo  può essere una delle terapie più potenti per un intestino danneggiato. Il brodo di ossa contiene gelatina ricca di collagene e l'amminoacido L-glutammina che hanno entrambi dimostrato di guarire e sostenere il rivestimento intestinale. Come accennato in precedenza, un rivestimento intestinale sano è la chiave per un microbiota intestinale sano.


SBARAZZARSI DEI CATTIVI

Quando hai uno squilibrio batterico nell'intestino, la tua capacità di combattere i patogeni si riduce. Questo apre le porte a batteri opportunistici, virus e parassiti in cui muoversi. Una volta localizzati, possono danneggiare l'intestino, rilasciare tossine e far fuoriuscire batteri sani. È importante assicurarsi che eventuali agenti patogeni stranieri siano stati affrontati in modo specifico o che creare un microbiota sano sarà molto più difficile.L'uso di erbe antimicrobiche che includono rosmarino, origano, basilico, timo e aglio crudo aiuta la bonifica intestinale. Alcuni patogeni più testardi potrebbero aver bisogno di un approccio più mirato. Nei casi in cui siano presenti agenti patogeni indesiderati, noi utilizzammo antibatterici specifici a base di berberina, estratto di alloro, semi di pompelmo, allicina . Tutti questi ingredienti sono potenti per aiutare a sbarazzarsi della maggior parte dei comuni batteri problematici, virus, funghi e parassiti che incontro nei miei pazienti.



FORTIFICA LA BARRIERA MUCOSA

Sostenere la salute della barriera mucosa è assolutamente fondamentale per un microbiota intestinale sano. La barriera della mucosa è in realtà la zona in cui vivono molti dei tuoi batteri intestinali, quindi assicurarti che sia integra aiuterà a garantire un ambiente adeguato per farli prosperareOltre ad alloggiare il microbiota intestinale, la barriera della mucosa funge anche da barriera protettiva da agenti patogeni, tossine e acido dello stomaco. Per curare e fortificare la barriera della mucosa, esistono diverse strategie da seguire.Prima di tutto, per limitare i danni, è importante seguire una dieta antinfiammatoria che limiti l'esposizione alle tossine e che esclude le sensibilità alimentari comuni. Per ulteriore supporto, sorseggiare brodo di ossa durante il giorno può essere molto utile.Alcuni nutrienti per sostenere un rivestimento intestinale sano sono  la L-glutammina, zinco, vit.d, quercitina, acido butirrico, alfa-lattoalbumina.

SPORCARTI

Uscire nella natura fa bene per molte ragioni. Gli studi dimostrano che il contatto a piedi nudi con la terra può effettivamente migliorare l'umore, aumentare la creatività e aiutarti a dormire meglio la notte. Quando si tratta del microbiota, l'ambiente esterno gioca un ruolo chiave.Animali, piante e terra ospitano tutti il ​​loro microbioma batterico. Entrando in contatto con il suolo e gli animali, acquisiamo effettivamente batteri unici e diversi che migliorano la salute del nostro microbiota. Il solo contatto della pelle con la terra può essere utile.Se si ottengono prodotti biologici freschi da fonti locali, è sufficiente sciacquarli in acqua prima di mangiare per lasciarsi alle spalle alcuni dei benefici organismi a base di suolo. Un altro ottimo modo per riconnettersi con la terra e il cibo è quello di avviare un giardino.Il contatto con lo sporco non è così sporco come pensi! Infine, avere un animale domestico può apportare grandi benefici al microbiota intestinale. Gli studi hanno anche dimostrato che i bambini cresciuti con animali domestici hanno effettivamente tassi più bassi di allergie e obesità..;) 


POTENZIA IL MICROBIOTA DELLA TUA CASA

Come ho detto prima, viviamo in un mondo ossessionato dal mantenere tutto pulito e sterilizzato. La famiglia standard viene pulita usando prodotti chimici aggressivi che hanno i loro rischi per la salute. E se ti dicessi che anche la tua casa ha un microbiota?
Sì, è vero e puoi creare un microbiota domestico sano in cui è più sano vivere senza usare detergenti aggressivi. L'aria all'interno della maggior parte delle case viene fatta circolare e diventa rapidamente stantia. Prova a posizionare le piante in casa per filtrare le tossine presenti nell'aria fornendo al contempo un po 'di ossigeno fresco Successivamente, assicurati di aprire periodicamente le finestre e consentire all'aria fresca di circolare. Avere animali in casa può cambiare anche il microbioma della tua casa, migliorando quindi la tua diversità microbica. Infine, elimina i prodotti chimici aggressivi e opta invece per alcuni prodotti per la pulizia naturali 

NON STRESSARTI

Prenditi del tempo per pensare al tuo stress . Se scopri di essere cronicamente stressato, probabilmente stai danneggiando il microbiota intestinale. La ricerca ha dimostrato che l'esposizione a livelli elevati di stress può effettivamente alterare la composizione dei batteri intestinali in modo negativo .Prenditi del tempo ogni giorno per meditare, pregare ed esprimere gratitudine in qualche forma. Inoltre, è importante abbracciare cambiamenti salutari nella tua vita. Nella società di oggi, non è molto realistico che qualcuno sia in grado di evitare ogni piccola tossina a cui siamo esposti quotidianamente.

Bibliografia: 
1. Samsel, A., & Seneff, S. (2013). Glifosato, vie verso le malattie moderne II: spruzzo celiaco e intolleranza al glutine. Tossicologia interdisciplinare , 6 (4), 159–84. PMID: 24678255
2. Desai, MS, Seekatz, AM, Koropatkin, NM, Kamada, N., Hickey, CA, Wolter, M.,… Martens, EC (2016). Un microbiota intestinale dietetico privo di fibre degrada la barriera del muco del colon e migliora la suscettibilità del patogeno. Cella , 167 (5), 1339-1353.e21. PMID: 27863247
3. Vindigni, SM, Zisman, TL, Suskind, DL e Damman, CJ (2016). Il microbioma intestinale, la funzione barriera e il sistema immunitario nella malattia infiammatoria intestinale: un circuito patofisiologico tripartito con implicazioni per nuove direzioni terapeutiche. Progressi terapeutici in Gastroenterologia , 9 (4), 1–20. PMID: 27366227
4. Ph, D., Brodie, EL, Havstad, SL, Zoratti, EM, Woodcroft, KJ, Bobbitt, KR, ... Lynch, SV (2011). Il migliore amico dell'uomo? L'effetto della proprietà dell'animale domestico sulle comunità microbiche della polvere domestica, 126 (2), 410–412. PMID: 20633927
5. Tun, HM, Konya, T., Takaro, TK, Brook, JR, Chari, R., Field, CJ, ... Kozyrskyj, AL (2017). L'esposizione ad animali domestici pelosi domestici influenza il microbiota intestinale del bambino a 3-4 mesi dopo vari scenari di nascita, 1-14. PMID: 28381231
6. Berg, G., Mahnert, A. e Moissl-Eichinger, C. (2014). Effetti benefici dei microbi associati alle piante sui microbiomi interni e sulla salute umana? Frontiers in Microbiology , 5 (JAN), 1–5. PMID: 24523719
7. Bailey, MT, Dowd, SE, Galley, JD, Hufnagle, AR, Rebecca, G. e Lyte, M. (2012). L'esposizione a uno stress sociale altera la struttura del microbiota intestinale: implicazioni per l'immunomodulazione indotta da stress, 25 (3), 397-407. PMID: 21040780
8. Trinder, M., McDowell, TW, Daisley, BA, Ali, SN, Leong, HS, Sumarah, MW, & Reid, G. (2016). Lactobacillus rhamnosus probiotico riduce l'assorbimento dei pesticidi organofosfati e la tossicità per Drosophila melanogaster. Microbiologia applicata e ambientale , 82 (20), 6204-6213. PMID: 27520820

Nome

#microbiota #stress #dieta #intestino,10,Alitosi,1,botulino,1,brodo di ossa,1,candida,1,crasso,1,DIETA GAPS,1,DIGIUNO INTERMITTENTE,1,disbiosi,5,fegato microbiota steatosi intestino NAFLD leaky gut,1,fermentati,1,fervida,1,Glifosato,1,INSULINA,1,intestino,5,ipocloridria,1,leaky gut,5,leaky gut.,3,MALATTIE AUTOIMMUNI,1,microbiota,8,permeabilità intestinale,7,SIBO,11,SOSINTESTINO,7,Stipsi,1,tenue,2,Valvola ileocecale,1,vulvodinia,1,Zucchero,1,
ltr
item
SOS INTESTINO: Come migliorare il microbiota intestinale
Come migliorare il microbiota intestinale
https://1.bp.blogspot.com/-YBcYmEBu3FQ/XqfyfBglJxI/AAAAAAAAACg/Pdi1coaJCQIWak4ND9BTkNRuomCry3OOwCNcBGAsYHQ/s640/102779463-human-microbiome-conceptual-illustration.jpg
https://1.bp.blogspot.com/-YBcYmEBu3FQ/XqfyfBglJxI/AAAAAAAAACg/Pdi1coaJCQIWak4ND9BTkNRuomCry3OOwCNcBGAsYHQ/s72-c/102779463-human-microbiome-conceptual-illustration.jpg
SOS INTESTINO
https://www.sosintestino.com/2020/04/come-migliorare-il-microbiota.html
https://www.sosintestino.com/
https://www.sosintestino.com/
https://www.sosintestino.com/2020/04/come-migliorare-il-microbiota.html
true
3733848087515941236
UTF-8
Loaded All Posts Not found any posts Vedi Tutti Leggi tutto Reply Cancel reply Delete By Home PAGES POSTS Vedi Tutti RECOMMENDED FOR YOU LABEL ARCHIVE SEARCH ALL POSTS Not found any post match with your request Back Home Sunday Monday Tuesday Wednesday Thursday Friday Saturday Sun Mon Tue Wed Thu Fri Sat January February March April May June July August September October November December Jan Feb Mar Apr May Jun Jul Aug Sep Oct Nov Dec just now 1 minute ago $$1$$ minutes ago 1 hour ago $$1$$ hours ago Yesterday $$1$$ days ago $$1$$ weeks ago more than 5 weeks ago Followers Follow THIS PREMIUM CONTENT IS LOCKED STEP 1: Share to a social network STEP 2: Click the link on your social network Copy All Code Select All Code All codes were copied to your clipboard Can not copy the codes / texts, please press [CTRL]+[C] (or CMD+C with Mac) to copy Table of Content